it Italian
ar Arabiczh-TW Chinese (Traditional)en Englishfr Frenchit Italian

La sfida urgente di proteggere la nostra casa comune comprende la preoccupazione di unire tutta la famiglia umana nella ricerca di uno sviluppo sostenibile e integrale, poiché sappiamo che le cose possono cambiare. Il Creatore non ci abbandona, non fa mai marcia indietro nel suo progetto di amore, non si pente di averci creato. L’umanità ha ancora la capacità di collaborare per costruire la nostra casa comune. 

Papa Francesco, Laudato si’, 13

Cos’è la Caritas parrocchiale?

La Caritas parrocchiale è l’organo pastorale che la comunità parrocchiale si dà per essere aiutata a vivere il precetto evangelico dell’amore…
…è come l’udito che aiuta a percepire le voci di dio nella storia della sofferenza umana,
…è come l’occhio che aiuta ad accorgersi dei fratelli specialmente dei più poveri ed emarginati.
E’ detta anche “commissione pastorale della carità” per sottolineare lo stretto legame che la unisce al Consiglio Pastorale parrocchiale di cui può essere parte integrante.
E’ meglio non definirla mai usando la parola “gruppo” evitando, così, di confonderla con un gruppo caritativo.

Infatti:
– i gruppi operano primariamente a servizio diretto di persone in difficoltà (malati, diversamente abili, carcerati, ecc.) e si sforzano di accoglierle, servirle, valorizzarle, ecc.
– La Caritas parrocchiale opera primariamente a servizio della comunità per promuovere il senso e la pratica della carità: è impegnata a far conoscere a tutta la comunità i bisogni, a proporre occasioni di impegno, a suscitare generosità, a far diventare le sofferenze di alcuni problema di tutti.

La Caritas parrocchiale, quindi, non nasce in concorrenza con i gruppi di impegno già esistenti semmai, oltre a suscitarne di nuovi, li aiuta a superare gli isolamenti e a formare comunione tra loro.

Condividi quest'articolo