it Italian
ar Arabiczh-TW Chinese (Traditional)en Englishfr Frenchit Italian
Il futuro delle nostre società è un futuro “a colori”, arricchito dalla diversità e dalle relazioni interculturali. Per questo dobbiamo imparare oggi a vivere insieme, in armonia e pace. Mi è particolarmente cara l’immagine, nel giorno del “battesimo” della Chiesa a Pentecoste, della gente di Gerusalemme che ascolta l’annuncio della salvezza subito dopo la discesa dello Spirito Santo: «Siamo Parti, Medi, Elamiti, abitanti della Mesopotamia, della Giudea e della Cappadocia, del Ponto e dell’Asia, della Frigia e della Panfilia, dell’Egitto e delle parti della Libia vicino a Cirene, Romani qui residenti, Ebrei e proseliti, Cretesi e Arabi, e li udiamo parlare nelle nostre lingue delle grandi opere di Dio» (At 2,9-11).
(PapaFrancesco, messaggio per la 107ma Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato 2021)

REIS

Sostenere la lotta contro la povertà in Italia

AGEA

Relazione 2013

Guinea

Caritas richiama l’attenzione sulla violenze