it Italian
ar Arabiczh-TW Chinese (Traditional)en Englishfr Frenchit Italian
Il volontariato “è una straordinaria energia civile che aiuta le comunità ad affrontare le sfide del tempo e le sue difficoltà”.  (Sergio Mattarella, Presidente della Repubblica).

La responsabilità del volontario non consente improvvisazioni o personalismi. Per fronteggiare la complessità delle povertà non basta la buona volontà, ma c’é bisogno di preparazione e formazione.

La solidarietà può trasformare le persone e la comunità.

A metà percorso del progetto 8×1000 “Percorso spirituale e artistico in carcere: le icone sacre” presentiamo il lavoro fatto dai detenuti in questi mesi.

In cosa consiste il lavoro svolto:

La didattica affidata ad una specialista in “arteterapia” si sviluppa attraverso la somministrazione della tecnica dell’icona con informazioni puntuali di carattere teorico, messa alla prova e sperimentazione personale in un laboratorio pratico. Il laboratorio prevede la centralità dell’arte in un recupero dinamicamente orientato verso l’apprendimento, il sostegno e il recupero della persona.

Gli incontri hanno avuto cadenza settimanale per la durata di 3 ore consecutive.

La Caritas Diocesana sta organizzando incontri nelle Parrocchie diocesane per presentare il lavoro realizzato e sensibilizzare la comunità sull’ambito carcerario.

Guarda qui il lavoro svolto

Galleria fotografica Facebook

Condividi questo articolo