it Italian
ar Arabiczh-TW Chinese (Traditional)en Englishfr Frenchit Italian
Il futuro delle nostre società è un futuro “a colori”, arricchito dalla diversità e dalle relazioni interculturali. Per questo dobbiamo imparare oggi a vivere insieme, in armonia e pace. Mi è particolarmente cara l’immagine, nel giorno del “battesimo” della Chiesa a Pentecoste, della gente di Gerusalemme che ascolta l’annuncio della salvezza subito dopo la discesa dello Spirito Santo: «Siamo Parti, Medi, Elamiti, abitanti della Mesopotamia, della Giudea e della Cappadocia, del Ponto e dell’Asia, della Frigia e della Panfilia, dell’Egitto e delle parti della Libia vicino a Cirene, Romani qui residenti, Ebrei e proseliti, Cretesi e Arabi, e li udiamo parlare nelle nostre lingue delle grandi opere di Dio» (At 2,9-11).
(PapaFrancesco, messaggio per la 107ma Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato 2021)

Centro Diurno Sr Giuseppina Nicoli

Offre spazi per l’ascolto, assistenza sanitaria e medicazioni semplici, lavanderia e docce. Un gruppo di volontari gestisce il servizio (al mattino apre dalle 8,30 alle 11.30 (dalle 12 è aperta la mensa di via Rolando) e nel pomeriggio dalle 14,30 alle 18.30, ora di apertura dell’Ostello maschile).

Il servizio nasce il primo giugno 2016 dal progetto cofinanziato dalla Caritas Italiana con i fondi dell’8×1000 che ha avuto come fine primario quello di creare relazione partendo dall’ascolto: il contatto giornaliero e continuativo, la “vicinanza” facilitata dai nuovi ambienti, i momenti di socializzazione (giochi di società, partita in tv ecc.) che favoriscono la conoscenza personale, l’amicizia e la creazione di un clima familiare. 

Il servizio è gestito dalle suore Figlie della carità

8.30-11.30 / 14.30-18.30 con accesso contingentato 2 persone volta (disposizioni per emergenza Covid19)

Se vuoi essere “guidato” al centro diurno dal tuo navigatore, clicca su “Visualizza mappa più grande”

Condividi questo articolo