it Italian
ar Arabiczh-TW Chinese (Traditional)en Englishfr Frenchit Italian
«Vieni e vedi» (Gv 1,46). Comunicare incontrando le persone dove e come sono
Nulla sostituisce il vedere di persona
Nella comunicazione nulla può mai completamente sostituire il vedere di persona. Alcune cose si possono imparare solo facendone esperienza. Non si comunica, infatti, solo con le parole, ma con gli occhi, con il tono della voce, con i gesti. La forte attrattiva di Gesù su chi lo incontrava dipendeva dalla verità della sua predicazione, ma l’efficacia di ciò che diceva era inscindibile dal suo sguardo, dai suoi atteggiamenti e persino dai suoi silenzi. I discepoli non solamente ascoltavano le sue parole, lo guardavano parlare.
(Papa Francesco, Messaggio per la 55ma Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali)

Centro Diurno Sr Giuseppina Nicoli

Offre spazi per l’ascolto, assistenza sanitaria e medicazioni semplici, lavanderia e docce. Un gruppo di volontari gestisce il servizio (al mattino apre dalle 8,30 alle 11.30 (dalle 12 è aperta la mensa di via Rolando) e nel pomeriggio dalle 14,30 alle 18.30, ora di apertura dell’Ostello maschile).

Il servizio nasce il primo giugno 2016 dal progetto cofinanziato dalla Caritas Italiana con i fondi dell’8×1000 che ha avuto come fine primario quello di creare relazione partendo dall’ascolto: il contatto giornaliero e continuativo, la “vicinanza” facilitata dai nuovi ambienti, i momenti di socializzazione (giochi di società, partita in tv ecc.) che favoriscono la conoscenza personale, l’amicizia e la creazione di un clima familiare. 

Il servizio è gestito dalle suore Figlie della carità

8.30-11.30 / 14.30-18.30 con accesso contingentato 2 persone volta (disposizioni per emergenza Covid19)

Se vuoi essere “guidato” al centro diurno dal tuo navigatore, clicca su “Visualizza mappa più grande”

Condividi questo articolo