it Italian
ar Arabiczh-TW Chinese (Traditional)en Englishfr Frenchit Italian
Il futuro delle nostre società è un futuro “a colori”, arricchito dalla diversità e dalle relazioni interculturali. Per questo dobbiamo imparare oggi a vivere insieme, in armonia e pace. Mi è particolarmente cara l’immagine, nel giorno del “battesimo” della Chiesa a Pentecoste, della gente di Gerusalemme che ascolta l’annuncio della salvezza subito dopo la discesa dello Spirito Santo: «Siamo Parti, Medi, Elamiti, abitanti della Mesopotamia, della Giudea e della Cappadocia, del Ponto e dell’Asia, della Frigia e della Panfilia, dell’Egitto e delle parti della Libia vicino a Cirene, Romani qui residenti, Ebrei e proseliti, Cretesi e Arabi, e li udiamo parlare nelle nostre lingue delle grandi opere di Dio» (At 2,9-11).
(PapaFrancesco, messaggio per la 107ma Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato 2021)

Commento vangelo 27 dicembre

Vangelo di Luca 2,22-40 Quando furono compiuti i giorni della loro purificazione rituale, secondo la legge di Mosè, portarono il bambino a Gerusalemme per presentarlo

Commento vangelo 25 dicembre

Lc 2, 1-14 In quei giorni un decreto di Cesare Augusto ordinò che si facesse il censimento di tutta la terra. Questo primo censimento fu

Marcia della pace 2020

Lunedì 28 dicembre 2020, alle ore 15.00,  nella  Chiesa di Santa Teresa del Bambin Gesù a San Gavino Monreale (via Roma, angolo via Pascoli 2 – fronte rotonda) si

Commento vangelo 20 dicembre

Vangelo di Luca 1,26-38   Al sesto mese, l’angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nàzaret, a una vergine, promessa

54a Giornata mondiale della Pace

È stato presentato giovedì 17 dicembre il Messaggio per la 54a Giornata mondiale della Pace, sul tema “La cultura della cura come percorso di pace” che si celebra

Incontro di spiritualità

In preparazione al Santo Natale la Caritas Diocesana in collaborazione con la Pastorale Carceraria, ha organizzato un incontro di spiritualità per il mondo del volontariato

Commento vangelo 13 dicembre

Vangelo di Giovanni 1,6-8.19-28 Venne un uomo mandato da Dio: il suo nome era Giovanni. Egli venne come testimone per dare testimonianza alla luce, perché tutti

Libertà 44

Settimanale diocesano – 7 dicembre 2020