it Italian
ar Arabiczh-TW Chinese (Traditional)en Englishfr Frenchit Italian

La sfida urgente di proteggere la nostra casa comune comprende la preoccupazione di unire tutta la famiglia umana nella ricerca di uno sviluppo sostenibile e integrale, poiché sappiamo che le cose possono cambiare. Il Creatore non ci abbandona, non fa mai marcia indietro nel suo progetto di amore, non si pente di averci creato. L’umanità ha ancora la capacità di collaborare per costruire la nostra casa comune. 

Papa Francesco, Laudato si’, 13

Ucraina: fermiamo la guerra

“Ogni conflitto porta con sé morte e distruzione, provoca sofferenza alle popolazioni, minaccia la convivenza tra le nazioni”. Per questo i Vescovi del Mediterraneo – riuniti a Firenze per l’incontro Mediterraneo frontiera di pace –  “chiedono ad una sola voce pace”, esprimendo preoccupazione e dolore per lo scenario drammatico in Ucraina e fanno “appello alla coscienza di quanti hanno responsabilità politiche perché tacciano le armi”. 
 

Caritas Italiana ha avviato una raccolta fondi, mettendo subito a disposizione un primo contributo di 100.000 euro per i bisogni immediati e resta accanto alla Caritas in Ucraina ed alla popolazione tutta. Invita anche alla prossimità con le sorelle e i fratelli ucraini che sono nel nostro Paese – spesso impegnati in servizi di cura nelle nostre famiglie -, accoglie e rilancia l’invito che la Presidenza della Cei ha fatto a tutte Chiese che sono in Italia a unirsi in una corale preghiera per la pace e ad aderire alla Giornata di digiuno indetta da Papa Francesco per il prossimo 2 marzo, Mercoledì delle Ceneri per la conversione dei cuori e per invocare il dono della pace.

Venerdì 18 marzo la CEI organizza una giornata di preghiera per le vittime del Covid-19 e per la fine del conflitto in Ucraina
Comunicato
 
È possibile sostenere gli interventi di Caritas Italiana (Via Aurelia 796 – 00165 Roma), utilizzando il conto corrente postale n. 347013, o donazione on-line tramite il sito  www.caritas.it, o bonifico bancario (causale “Europa/Ucraina”) tramite:
 
• Banca Popolare Etica, via Parigi 17, Roma –Iban: IT24 C050 1803 2000 0001 3331 111
• Banca Intesa Sanpaolo, Fil. Accentrata Ter S, Roma – Iban: IT66 W030 6909 6061 0000 0012 474
• Banco Posta, viale Europa 175, Roma – Iban: IT91 P076 0103 2000 0000 0347 013
• UniCredit, via Taranto 49, Roma – Iban: IT 88 U 02008 05206 000011063119
 
 

Impegni diocesani

Informazioni per gli aiuti: come si sta muovendo la Caritas diocesana

Le questue raccolte nelle Messe di sabato 26 e domenica 27 febbraio 2022, in tutte le Parrocchie e Chiese della Diocesi,  saranno destinate al sostegno alle popolazioni dell’Ucraina.

Mercoledì delle Ceneri: preghiera per la pace in Ucraina e fiaccolata

In questa giornata di inizio del tempo in preparazione alla Santa Pasqua del Signore Gesù, siamo invitati dal Santo Padre Papa Francesco a vivere quel giorno dedicandolo intensamente alla preghiera e al digiuno per la pace.
Infatti, a seguito delle tristi vicende che stanno coinvolgendo l’Ucraina, anche il nostro Vescovo Gian Franco invita ogni comunità parrocchiale o religiosa dell’Arcidiocesi di Sassari a pregare per la pace in Ucraina. 

Adorazione Pace in Ucraina

Aggiornamento pagina: 16/03/2022

Condividi quest'articolo