it Italian
ar Arabiczh-TW Chinese (Traditional)en Englishfr Frenchit Italian
«Vieni e vedi» (Gv 1,46). Comunicare incontrando le persone dove e come sono
Nulla sostituisce il vedere di persona
Nella comunicazione nulla può mai completamente sostituire il vedere di persona. Alcune cose si possono imparare solo facendone esperienza. Non si comunica, infatti, solo con le parole, ma con gli occhi, con il tono della voce, con i gesti. La forte attrattiva di Gesù su chi lo incontrava dipendeva dalla verità della sua predicazione, ma l’efficacia di ciò che diceva era inscindibile dal suo sguardo, dai suoi atteggiamenti e persino dai suoi silenzi. I discepoli non solamente ascoltavano le sue parole, lo guardavano parlare.
(Papa Francesco, Messaggio per la 55ma Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali)

OspoWeb

OSPOweb è un un database online che viene aggiornato costantemente da tutti i Centri di ascolto Caritas (diocesani-parrocchiali-interparrocchiali o zonali) attivi sulla Penisola con i dati relativi ai beneficiari del loro servizio. 

Oltre ai dati dei CdA, possono essere acquisiti dati relativi ai centri residenziali e informazioni inerenti alla mappatura delle risorse.

 Attualmente le diocesi che aderiscono ad OSPOweb sono 97 (collocate in 13 regioni ecclesiastiche), per un totale di 903 centri di ascolto abilitati.

Funzionalità

Le principali funzionalità del programma sono le seguenti:

  1. la creazione di una rete di centri, collegabili via Internet;
  2. la creazione di schede relative alle persone modificabili in base alle esigenze dei singoli CdA, a partire da un elenco di 80 campi possibili;
  3. la gestione (inserimento, modifica, cancellazione, selezione, filtri, ecc.) dei dati delle persone che si presentano ai CdA;
  4. l’elaborazione di statistiche su tutti i campi prescelti;
  5. l’elaborazione di grafici sulle statistiche effettuate;
  6. il potenziamento dell’interazione tra CdA e Osservatorio delle povertà e delle risorse;
  7. l’importazione automatica dei dati generati con versioni precedenti di OsPo;
  8. l’importazione di dati generati con altri software;
  9. l’esportazione dei dati per altri centri e l’importazione di dati di altri centri;
  10. le normali operazioni di manutenzione dati (salvataggio, recupero, controllo).