it Italian
ar Arabiczh-TW Chinese (Traditional)en Englishfr Frenchit Italian
 Le sue parole “i poveri li avete sempre con voi” stanno a indicare anche questo: la loro presenza in mezzo a noi è costante, ma non deve indurre a un’abitudine che diventa indifferenza, bensì coinvolgere in una condivisione di vita che non ammette deleghe. I poveri non sono persone “esterne” alla comunità, ma fratelli e sorelle con cui condividere la sofferenza, per alleviare il loro disagio e l’emarginazione, perché venga loro restituita la dignità perduta e assicurata l’inclusione sociale necessaria. D’altronde, si sa che un gesto di beneficenza presuppone un benefattore e un beneficato, mentre la condivisione genera fratellanza. L’elemosina, è occasionale; la condivisione invece è duratura. La prima rischia di gratificare chi la compie e di umiliare chi la riceve; la seconda rafforza la solidarietà e pone le premesse necessarie per raggiungere la giustizia.

(Papa Francesco, Messaggio per la V Giornata Mondiale dei Poveri)

Sottozone cittadine

1. Sottozona Centro Storico Urbano

San Nicola (Cattedrale) u2013 S. Caterina
Sant’Agostino
San Domenico (Caniga)
San Donato e San Sisto
San Gavino Martire (Bancali)
San Giuseppe
SS. Crocifisso e S. Apollinare

u00a0

u00a0

2. Sottozona Monte Rosello – Latte Dolce

Cuore Immacolato di Maria
Gesu00f9 Buon Pastore
Nostra Signora del Latte Dolce
Sacro Cuore di Gesu00f9
San Giovanni Battista (Ottava)
Santa Maria di Pisa
Sant’Orsola
San Pio X (Li Punti)
SS. Nome di Gesu00f9 (Ottava)

3. Sottozona Cappuccini – Monserrato

B.V. Maria, Madre della chiesa (Mater Ecclesiae)
Cristo Redentore
Sacra Famiglia
San Francesco d’Assisi
San Giovanni Bosco
San Paolo Apostolo
San Vincenzo de’ Paoli